Bit 2019: oltre 100 destinazioni in Italia e nel Mondo

0
131
  • Partecipano 1.300 espositori in rappresentanza di oltre 100 destinazioni in Italia e nel mondo: arrivano le new entry Armenia, Costa Rica, Monaco, Oman, Namibia e Tanzania
  • Ritornano rafforzate le 4 aree tematiche: Betech, A Bit of Taste, I Love Wedding, Bit4Job. Dal forum Bringing Innovation into Travel, agli appuntamenti di show-cooking, passando per l’offerta wedding e le opportunità professionali nel mondo turistico
  • 141 convegni, focus su trasformazione digitale e nuove forme sostenibili di turismo, ma anche formazione per operatori del settore

 

Milano, 6 febbraio 2019 –  Tutto pronto per BitMilano, a fieramilanocity da domenica 10 a martedì 12 febbraio. Con circa 1.300 espositori registrati in rappresentanza di più di 100 destinazioni in Italia e nel mondo, Bit 2019 punta quindi a consolidare i risultati dello scorso anno.

Bit 2019 si conferma una piattaforma chiave per promuovere l’unicità della destinazione Italia, grazie alla presenza istituzionale delle Regioni italiane, dei più qualificati consorzi ed enti locali, delle località turistiche più note e delle grandi città del Belpaese. Molta attenzione anche nei confronti del  turismo europeo che in Bit avrà il palcoscenico giusto per presentare l’offerta turistica. Oltre ai ritorni di Germania, Svizzera, Francia o Portogallo, il visitatore professionale potrà trovare anche destinazioni turistiche come Croazia e Slovenia, o le mete emergenti come Polonia, Slovacchia, Albania, Romania o Moldavia. Inoltre gli operatori potranno cogliere le nuove opportunità di business rappresentate da destinazioni come Etiopia, Guatemala e Tanzania, quest’ultima per la prima volta a Bit. Tra i nuovi paesi che hanno scelto di essere a Bit anche Armenia, Costa Rica, Monaco, Oman, Namibia.

Quatto aree per tante esperienze (Betech, A Bit of Taste, I Love Wedding, Bit4Job)

Fortemente rinnovata l’area Betech dedicata alla trasformazione digitale che ruoterà intorno a Bit: Bringing Innovation into Travel sul futuro del settore a cura di Fiera Milano Media che offrirà incontri ai massimi livelli affiancando una parte espositiva che vede protagoniste 41 startup individuate in collaborazione con l’Associazione Italiana Startup Turismo. Le startup disporranno inoltre di un’arena in dove presentare i loro progetti. Il forum vede la partnership di Forbes.

In A Bit of Taste, l’area dedicata al turismo enogastronomico, ritorna la collaborazione con APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani – e con Le Strade del Gusto e il palinsesto di eventi che vedrà avvicendarsi momenti di approfondimento e networking ma soprattutto molti appuntamenti di show-cooking. I protagonisti di questo spazio saranno gli chef della Squadra Nazionale APCI Chef Italia, alternati ai cuochi provenienti da alcune regioni italiane e paesi esteri che reinterpreteranno, in chiave contemporanea, ricette tipiche dei rispettivi territori. Tra gli chef che si esibiranno: Domenico Della Salandra, Luca Malacrida, Giorgio Perin, il presidente APCI Roberto Carcangiu, Andrea Provenzani. Spazio anche al mondo social, declinato nel food. Da non perdere gli appuntamenti di social cooking – novità di quest’anno – dove alcuni influencer più noti si cimenteranno ai fornelli con il supporto degli chef APCI, e gli happy hour a tema su tendenze top del momento, come free-from, pizza gourmet e finger food.

I Love Wedding sarà invece l’area riservata alle nozze e destination wedding, realizzata in collaborazione con AWP Milano – Associazione Wedding Planners. Pensata per fare incontrare gli operatori, sia outgoing sia incoming, che propongono un’offerta wedding strutturata con target di interesse come Agenti di Viaggi o wedding planner. Nella domenica di apertura l’area proporrà ai viaggiatori un’originale e inedita formula per coinvolgere il pubblico: un reality show che metterà a confronto un matrimonio occidentale con uno indiano, dando ai visitatori la possibilità di partecipare dal vivo alle varie fasi che si articoleranno durante la giornata. Dal backstage della vestizione degli sposi fino ai momenti clou delle cerimonie e il lancio del bouquet, per concludersi con un’epica sfida danzante tra mambo italiano e balletti in stile “Bollywood”.

Bit4Job, infine, è l’area dedicata alle opportunità professionali nel turismo. Questa edizione vede una formula ancora più efficace che combina selezione e formazione e alla quale i candidati si possono iscrivere in modo semplice e intuitivo direttamente online al sito.

Alle quattro aree si aggiunge il MICE Village, spazio per il mondo degli organizzatori di eventi, convegni, meeting, incentive, centri congressi, che incontreranno buyer specializzati.

 

Al top della cultura di settore

Sempre di più Bit Milano è anche un momento di crescita professionale e di condivisione delle competenze e conoscenze. In tre giorni di manifestazione avranno luogo 141 convegni che toccheranno temi dell’innovazione digitale (Hospitality 4.0, Big Data, Internet delle Cose e Intelligenza Artificiale) o del turismo sostenibile, la valorizzazione di nicchie “slow”, il turismo religioso o la riqualificazione dei borghi, oltre a momenti formativi su marketing, anche digitale, revenue o fiscalità.

Come sempre, Bit 2019 propone tre giorni a tutto business con la domenica 10 aperta anche al pubblico dei viaggiatori e lunedì 11 e martedì 12 riservati agli operatori professionali.

 

Per info aggiornate sulla manifestazione: www.bit.fieramilano.it; @BitMilano; #Bit2019.

 

 

Ufficio Stampa Fiera Milano

Rosy Mazzanti – Simone Zavettieri

  1. +390249977457 – E. press.bit@fieramilano.it

Flaviana Facchini Relazioni Pubbliche

Mob. +39 3396401271 e-mail flavianafacchini@gmail.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here