Bergamo: a Malpaga, la Pasqua si festeggia alla corte del Colleoni

0
1967

Il Castello di Malpaga riapre ufficialmente le sue porte con una proposta per il week end di Pasqua che celebra il tradizionale risveglio della natura.

 

 

Tre giorni dedicati ad assaporare l’atmosfera che questo maniero, incastonato in un borgo da favola, può svelare grazie a una serie di eventi e iniziative che si snodano tra leggende, rimandi storici e i profumi di una primavera già in fiore.

Sabato 26 marzo, sarà possibile perlustrare l’antico Maniero in modalità tech. Grazie all’innovativa app “Malpaga Castle Experience”, la nuova audioguida del Castello, grandi e piccini potranno andare a caccia dei segreti e delle leggende che la famiglia Colleoni ha gelosamente custodito fino ad oggi.
ORARIO: dalle 14.00 alle 18.00

Domenica 27 marzo: Pasqua tra le meraviglie medievali.

Il pomeriggio di Pasqua, il Castello sarà aperto alle visite guidate per scoprirne gli interni, ammirando le Sale interamente affrescate da famosi artisti vissuti a cavallo tra il ‘400 e il ‘600 e arredate con ricostruzioni di mobili d’epoca.

Visite in programma alle ore 15.00, 16.00 e 17.00

Lunedì 28 marzo: la gita fuoriporta si celebra con un PIC-NIC.

Confagricoltura sarà protagonista a Malpaga nel giorno di Pasquetta. L’antica piazza d’armi deI Castello sarà allestita con una mostra-mercato che ospiterà produttori agricoli provenienti da tutta la Regione Lombardia che proporranno percorsi eno-gastronomici di esclusive primizie del territorio. Ognuno potrà comporre così il proprio menu per déjeuner sur l’herbe da consumare sulle balle di paglia o all’interno del fossato del Castello.

Durante l’intera giornata saranno presenti giochi medievali per bambini, laboratori alla scoperta del gusto delle uova pasquali, giri in carrozza, truccambimbi e visite guidate al Castello.

ORARIO: dalle ore 10.00 alle 18.00

 

Un po’ di storia. Il Castello di Malpaga risale alla prima metà del ‘300, quando viene costruito da un ricco ghibellino. Grazie al profondo fossato che lo protegge, il castello rimane per molto tempo inattaccabile, ma torna a vivere solo nel 1456, quando il celebre condottiero Bartolomeo Colleoni decide di comprare il borgo di Malpaga per 100 ducati d’oro, con l’intento di farne la sua dimora privata e il centro del suo dominio. Alcuni tra i più importanti ospiti del Colleoni furono Borso d’Este, i figli di Francesco Sforza, Carlo II duca di Borgogna e Cristiano I re di Danimarca. Il famoso condottiero Colleoni visse il suo ultimo periodo di vita a Malpaga impegnato in opere di mecenatismo.

 

Info e contatti:
Castello di Malpaga Piazza Castello (frazione Malpaga), 24050 Cavernago (BG) tel.
035 840003 – www.castellomalpaga.it

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here