Bello e possibile: l’Emirato Ras Al Khaimah si apre al turismo

0
2519

di Graziella Leporati

Gioiello ancora poco conosciuto, affacciato sulle acque cristalline del Golfo Persico, Ras Al Khaimah è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. In questo angolo di Arabia, dove lunghe spiagge e splendidi fondali marini si alternano a sinuose dune di sabbia e alte montagne, è possibile trascorrere una vacanza dal lusso accessibile tra storia, tradizione e relax.
Situato a solo 45 minuti dal Dubai International Airport,l’emirato di Ras Al Khaimah è un mix di paesaggi combinati con un passato ricco di testimonianze e gode di un clima temperato grazie alle montagne che caratterizzano il territorio. Gli hotel di lusso, pronti ad accogliere i turisti, ne fanno il posto ideale per un viaggio dedicato al divertimento e all’avventura. L’emirato offre ai visitatori una selezione di attività all’aria aperta come kayaking, pesca, parasailing, gite in barca o passeggiate a cavallo, voli su ultraleggeri, golf e, naturalmente immersioni subacquee, snorkeling, vela e sci d’acqua. Oltre ad un’accoglienza al top dell’ospitalità, dove le esperienze gourmet  si coniugano con  centri benessere esclusivi.
L’Al Hamra Marina poi è una tappa immancabile per tutte le imbarcazioni che attraversano il Golfo, ed è la meta ideale per gli amanti degli sport acquatici che vogliono godersi la bellezza del mare di Ras Al Khaimah. All’interno oltre alla possibilità di pranzare in uno splendido ristorante, è possibile effettuare interventi di manutenzione alla barca oppure noleggiarne una.
L’Al Hamra Marina si compone di 200 posti dove ormeggiare la propria imbarcazione, tutti dotati di alimentazione elettrica e forniti di acqua dolce. (www.alhamramarina.com/home.aspx )
Se si vuole sperimentare una mini crociera in puro stile arabo il Prince of the Sea è una barca a motore che prende il nome dal famoso primo navigatore arabo Ahmad bin Majid, che era soprannominato appunto  “Principe del mare” e offre ai suoi ospiti mini crociere in barca lungo la costa di Ras Al Khaimah, alla scoperta della cultura e dell’ospitalità araba .
E’ possibile organizzare escursioni sia durante il giorno che al tramonto, oppure cenare a bordo, per godere  sia delle attività sportive come nuoto, snorkeling e la possibilità di avvistare una delle rare tartarughe verdi di Al Marjan Island gustando deliziosi frutti di mare alla griglia, sia assistere ad uno spettacolo folcloristico con danzatrici del ventre locali. (www.facebook.com/princeofseaemirates )
Per chi invece preferisce praticare sport sulla terra ferma Ras Al Khaimah offre due campi da golf da 18 buche: l’Al Hamra Golf Club e il Tower Links Golf Club. Entrambi i club hanno strutture eccellenti, oltre la possibilità di effettuare lezioni per principianti o la possibilità di giocare a golf sotto le stelle.  Inoltre sono famosi per l’organizzazione e la partecipazione al Regional Golf Championships.( www.alhamragolf.com/home.aspx   –   www.towerlinks.com)
Per i più sofisticati è impossibile perdersi l’Archery Range del Banyan Tree Al Wadi, uno spazio appositamente progettato con legno e tende per fornire un ambiente confortevole dove imparare l’antica arte del tiro con l’arco. (www.banyantree.com/en/al_wadi/ ). Per chi  invece predilige l’avventura e la natura il Desert Safari a Ras Al Khaimah offre ai visitatori una giornata piena di divertimento e avventura. Il safari si svolge su un veicolo 4×4 che attraversa il deserto seguendo un percorso emozionante fatto di ripide dune di sabbia. Durante la giornata per i turisti c’è anche l’opportunità di sperimentare un giro sul cammello e gustare una cenatradizionale araba, oltre ad assistere a spettacoli in abiti tradizionali attorno al fuoco da campo. ( www.rakandsun.com/content2.php?type=Desert%20Safari )
Ras Al Khaimah -Beach
Tra le affascinanti dune del deserto di Ras Al Khaimah si trova “ Bassata Desert Village “, che offre ai suoi visitatori la migliore ospitalità e un vero e proprio tuffo nel passato, ad esempio i tetti delle tende che sono stati realizzati con pelle di capra, mentre l’illuminazione è data solo dal fuoco e da antiche lanterne a gas. Il tutto coniugato con una vasta gamma di attività tradizionali arabe: tra cuidanzatrici del ventre; la Tanoura, un’antica danza egiziana; spettacoli con i falchi e tatuaggi all’hennè; oltre a passeggiate con cammello o a cavallo. Per concludere l’esperienza nel deserto è possibile partecipare ad una cena barbecue in stile arabo e godersi il tramonto, la conclusione perfetta per il giorno indimenticabile. (www.travco.com ). La falconeria è un passatempo tradizionale a Ras Al Khaimah. Al Banyan Tree Al Wadi i visitatori possono godere di uno spettacolo di falchi immersi nella natura del deserto dove, se si è fortunati, si possono  incontrare anche gazzelle arabe e orici, poiché il resort dispone di una riserva naturale che si estende per oltre 130 ettari. Altro elemento della tradizione araba sono le corse di cammelli. Tipico passatempo invernale, le corse di cammelli si svolgono nel fine settimana (solitamente il giovedì pomeriggio o il venerdì mattina) nella zona di Digdaga e Hamraniya  su piste appositamente tracciate, che attraversano dune e boschetti di Ghaf (un albero tipico locale). Nei giorni feriali la pista è di solito occupata dagli addestratori di cammelli e dromedari che, vestiti con i tipici abiti colorati,  trottano sulla strada per allenare gli animali in vista delle gare del fine settimana. Altro animale molto amato nella tradizione araba è il cavallo. Questo amore è evidenziato dal numero di strutture ricreative dedicate equitazione che si possono trovare a Ras Al Khaimah, dove adulti e bambini possono imparare ad andare a cavallo in soli tre giorni e poi partire alla scoperta del deserto a cavallo. Altra esperienza adrenalinica è la possibilità di volare con aerei ultraleggeri, nonché provare il brivido di un lancio con il paracadute e godere della suggestiva vista panoramica del deserto, delle spiagge di sabbia bianca, del mare turchese e delle maestose montagne che incorniciano il panorama. Per chi ama volare il Seawings Urban Experience decolla dalle rive incontaminate di Ras AlKhaimah per un tour di 45 minuti sopra la città, offrendo una vista emozionante dell’emirato prima di proseguire alla volta di Dubai.
m_Ras Al Khaimah - Dhayah Fort (2)
Se la temperatura durante il giorno sale, per sfuggire al caldo il parco acquatico Ice Land Water Park è una meta di intrattenimento ideale per famiglie e visitatori di tutte le età. All’interno è possibile trovare una grande varietà di giochi, scivoli d’acqua e un’ampia zona ristoro, per offrire ai visitatori il massimo del divertimento e del confort. (www.icelandwaterpark.com). Chi ama invece le acque termali, può visitare la Khatt Spings è una sorgente naturalmente caldarinomata per le sue proprietà curative. Le acque, ricche di sali minerali risalgono da una profondità di 90 metri ad una temperatura che si avvicina ai 40°C e sono famose per curare una serie di disturbi e problemi connessi con malattie della pelle. Khatt Springs offre anche trattamenti benessere ayurvedici che utilizzano l’acqua termale.Con piscine private, sale per trattamenti e una ricca caffetteria, i visitatori di Khatt Hot Springspossono godere di uno dei più famosi luoghi di ristoro dell’emirato.

Ras Al Khaimah non è solo natura e sport, ma anche cultura. Imperdibile è il Museo Nazionale di Ras Al Khaimah, costruito nella metà del 18 ° secolo durante l’invasione subita da parte dei Persiani, originariamente era la casa della famiglia reale e tale è rimasta fino al 1964. Nel 1987, lo Sceicco Saqr bin Mohammed Al Qassim ha aperto il museo che include un’interessante collezione di reperti archeologici ed etnologici.
Costruito come castello militare strategico nel XVI secolo su una montagna che domina il Golfo, ilDayah Fort è un altro sito culturale di sicuro interesse. Nel 1819 è stato testimone di una battaglia tra la popolazione locale e le truppe britanniche e durante la battaglia le sue torri sono state incendiate e poi distrutte. Il Forte è stato restaurato nel 1990 e la sua posizione strategica offre una vista eccezionale sul panorama del paese.
Un altro sito da visitare è il villaggio costiero ora abbandonato di Jazirat Al Hamra, abitato dal XVI secolo fino a metà del secolo scorso e i cui abitanti vivevano principalmente della pesca delle perle.
Ras Al Khaimah, grazie ai suoi paesaggi naturali, come deserto, montagne e spiagge, e una sempre maggiore attenzione nell’offerta alberghiera rappresentata da catene internazionali di alto livello come Waldorf Astoria, Banyan Tree, Hilton (presente anche con il brand Double Tree), Rotana, Rixos, Ramada Hotels & Suites e Marjan Island Resort & Spa, si propone come una meta di lusso capace di garantire uno standard di alto livello ad un prezzo accessibile, oltre ad essere facilmente raggiungibile dall’Italia grazie ai numerosi voli operati da diversi vettori sull’aeroporto di Dubai, situato a soli 45 minuti di macchina da Ras Al Khaimah. (Per info: www.rasalkhaimahtourism.com)

Pubblicato su QN.net : http://www.quotidiano.net/viaggi-ras-al-khaimah-1.1213722

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here