Alpine Crossing, il nuovo impianto funiviario tra Cervinia e Zermatt

0
678

di Edoardo Stucchi

 

Dopo la presentazione nell’state 2018 del collegamento tramite una funivia trifune di LEITNER ropeways tra le stazioni Testa Grigia (Plateau Rosa) e Matterhorn Glacier Paradise (Piccolo Cervino), l’autorità amministrativa di  Zermatt e la Fondazione Svizzera per la Tutela del Paesaggio (FP), che vi si era opposta, hanno condotto intense discussioni fino ad arrivare a proposte costruttive provenienti da entrambe le parti che hanno permesso di raggiungere un accordo e quindi si procederà alla realizzazione dell’«Alpine Crossing» tra Zermatt e Cervinia (Italia).

In pratica, come si vede nell’immagine qui sotto, si potrà andare da Cervinia a Zermatt anche senza sci, perché il nuovo impianto sarò per tutti, sciatori e non sciatori, disabili, bambini e tutti coloro che vorranno vivere l’ebrezza della traversata più alta d’Europa sulle Alpi.

Nel quadro di questi colloqui bilaterali è stato sottoscritto un accordo che tutela in modo adeguato gli interessi di entrambe le parti. Nella corrente procedura di concessione e approvazione dei piani, procedura retta dal diritto degli impianti a fune, la Fondazione Svizzera per la Tutela del Paesaggio rinuncia a un ricorso contro il prevedibile conferimento della concessione e l’approvazione dei piani della funivia trifune di LEITNER ropeways tra Testa Grigia e il Matterhorn glacier paradise.  Zermatt si impegna in compenso a promuovere un turismo di qualità, un’esperienza della montagna e della natura di alto livello, e il rispetto della natura. Inoltre, dopo il rilascio dell’autorizzazione d’esercizio Zermatt si impegna a smantellare la già esistente teleferica per il trasporto di materiale tra Laghi Cime Bianche (Italia) e Piccolo Cervino, nonché il Grenzlift, parte integrante del comprensorio sciistico estivo.

Ci si è anche accordati sull’illuminazione esterna della stazione a monte e sull’allestimento cromatico della stazione a valle, affinché si integri meglio nel paesaggio. Grazie a un concorso d’architettura per la ristrutturazione e l’uso degli edifici esistenti si mira a meglio integrarli nel paesaggio montano e naturale, migliorando l’immagine del luogo sul Testa Grigia. Non appena Zermatt  avrà elaborato il concetto per le future infrastrutture, ristrutturazione e operatività del Piccolo Cervino, lo presenterà alla Fondazione per trovare anche in questo caso soluzioni concordate. I lavori di costruzione della nuova funivia trifune tra Testa Grigia e Matterhorn Glacier Paradise, che collegherà Zermatt tutto l’anno con Italia e sarà il più alto collegamento transalpino, inizieranno immediatamente. La messa in servizio del cosiddetto Alpine Crossing è prevista per la stagione invernale 2021/22.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here