Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat, sinfonia di benessere

0
219

di Luciana Francesca Rebonato

 

Oro, diamanti, caviale e platino. Ovvero alcuni fra i protagonisti – con loro preziose proprietà – dei trattamenti wellness dell’Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat di San Giovanni, in provincia di Bolzano. Una struttura a cinque stelle incastonata in Valle Aurina, il trionfo di cascate e di vette, di cui un’ottantina alte tremila metri. E la natura è protagonista anche nei trentamila metri quadrati che cingono questo albergo di respiro internazionale, dal volto altoatesino e dall’eleganza italiana, una location dai numerosi riconoscimenti che semplicemente evidenziano l’alto livello di stile e facilities.

Soprattutto, le opportunità wellness: all’Alpenpalace sono innumerevoli e nei tremila metri quadrati della deluxe spa i sensi si aprono a percorsi ritmati da materiali pregiati, dettagli inaspettati, fragranze ed emozioni che si esprimono nell’incontro tra il benessere alpino e la sapienza ayurvedica.

Ed è la cosmesi svizzera di La Prairie, a firmare i rituali esclusivi della spa di questo buen retiro nella natura, nel quale le esperienze di bellezza e benessere sono concepite come continua ricerca della perfezione e all’insegna di un lusso che supera le aspettative.

La leggerezza purificatrice dell’acqua, intanto, guida gli ospiti nelle piscine: una outdoor in giardino – una vera e propria spa open air, con oasi riservate di wellness –, l’altra indoor per rilassarsi con l’idromassaggio, la cascata e i lettini massaggianti.

Relax a tutto tondo anche nell’area dedicata alle saune: stress e stanchezza svaniscono, la razionalità sfuma e la mente gioca con il piacere. Ci si addentra lentamente in questo mondo e si giunge al cuore di cristallo della spa salina, nella quale i lettini riscaldati invitano ad andare alla riscoperta di sé stessi.

E volersi bene significa anche dedicarsi ai piaceri di Bacco e Cerere: in cucina lo chef Rosario Titone e la sua giovane brigata infondono un tocco mediterraneo a prelibatezze con ingredienti a chilometro zero provenienti da coltivazioni e allevamenti del territorio, dal sapore squisitamente autoctono. Una gastronomia gourmet, premiata da Gault & Millau con 14 punti e un cappello: ogni portata  è una piccola dichiarazione d’amore all’alta cucina, anche nei dolci. Come la personale rivisitazione del cannolo siciliano affidata alla maestria del pasticcere Gabriel Gatterer di Brunico – specialista dello strudel di mele della Val Venosta -, servito nel bicchiere con spuma alla cannella e crumble di pastafrolla.

Il sous chef Simon Akhal, invece, sembra essere il depositario dei segreti del cioccolato francese. Nulla è lasciato al caso, all’Alpenpalace, e le vacanze si compongono a seconda dei desideri e delle esigenze individuali. Il soggiorno, qui, è tailor made e può arricchirsi con le visite al maso di Dora Leiter – la “signora delle erbe” –, le escursioni e gli avventurosi percorsi “Ahrntal aktiv” alla scoperta della Valle Aurina, concepita come un tempio da rispettare abbracciando una filosofia dell’ospitalità all’insegna dell’ecosostenibilità.

E della condivisione, anche con il proprio cane: l’Alpenpalace è molto più che “dog friendly” e oltre al servizio di dog sitting consente persino la possibilità di “dividere il tavolo” con l’amico a quattro zampe grazie alla formula “Dine with my dog” in un’area dedicata. E questa è solo una fra le innumerevoli proposte della struttura. Un hotel, l’Alpenpalace, nel quale le sorprese sono un piacere quotidiano.

Alpenpalace Luxury Hideaway & Spa Retreat

Gisse 32I – 39030 San Giovanni, Valle Aurina (BZ)

Tel. 0474 670 230

info@alpenpalace.com

www.alpenpalace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here