AgrieTour 15 – 16 novembre

0
924

 

 

Dal 15 al 16 novembre ad Arezzo Fiere torna l’unico appuntamento del turismo in campagna

AgrieTour: da fiera a forum ecco come cambia il salone dell’agriturismo

Tante le novità: intanto la durata che si concentra su due giorni; poi il borsino dell’agriturismo che cambia modalità; decine di appuntamenti di approfondimenti. Dal b2b agli incontri formativi. Andrea Boldi (presidente Arezzo Fiere): «la rivoluzione dell’offerta agrituristica parte da qui» 

AgrieTour, Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale. Il nome del primo grande appuntamento italiano dedicato al mondo dell’agriturismo resta lo stesso. Cambia tuttavia la forma. A partire dalle date: per il 2018 saranno giovedì 15 e venerdì 16 novembre, perché da fiera diventa forum, di scambio e di formazione. Così come il nome non cambia la sede, Arezzo Fiere e Congressi che si conferma in questa direzione il grande polo di incontro e confronto del settore della vacanza in campagna, forte della sua esperienza (siamo alla diciassettesima edizione) e del know how messo in moto dai partner organizzativi di questo appuntamento. «Cambia il settore, cambiano le tendenze, dobbiamo rivoluzionare anche noi il format di questa iniziativa che di sicuro resta ancora il fiore all’occhiello del nostro polo fieristico e l’unico momento del genere in Italia – spiega il presidente di Arezzo Fiere, Andrea Boldi – e lo facciamo cambiando proprio lo strumento, non più una semplice fiera espositiva, ma un vero e proprio forum che abbraccerà, attraverso diversi strumenti, tutte le tematiche di sviluppo che sono care agli operatori del settore, imprenditori agrituristici da una parte, tour operator dall’altra, senza dimenticare la parte del “contract”, con i fornitori, le nuove energie, e le associazioni di settore».

Il nuovo format. Si parte dal fiore all’occhiello di AgrieTour, il workshop B2B, potenziato il modello che vedrà ancora una selezionata e cospicua presenza di buyer provenienti da tutto il mondo interessati a scoprire l’offerta nazionale. Il modello sarà quello del “matching day” con presentazioni dedicata ai buyer a cura dei territori presenti in fiera e del tradizionale B2B per le aziende che potranno creare una agenda prima della fiera. Prosegue l’attività di aggiornamento con approfondimento dei contenuti e degli strumenti tecnico professionali con convegni, seminari (il tema sarà quello del “Buon cibo italiano” in concomitanza con l’anno del cibo italiano promosso da Mipaaf e Mibact) ed eventi promozionali come il campionato di cucina contadina. Proseguiranno le attività dei master dedicati agli imprenditori con offerta sulle novità in ambito normativo e fiscale, analisi di mercato e area tecnica e gestionale. I master formativi saranno indirizzati anche alle scuole e agli studenti degli istituti tecnici professionali con sessioni tecnico-pratiche sulla progettazione e gestione di impresa agrituristica. Sarà potenziata tutta la parte dedicata all’esposizione di complementi per l’agriturismo, dagli arredi alle nuove tecniche di edilizia sostenibile, passando per le attrezzature, piscine oltre a servizi di marketing e assicurazione.

AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale, vanta la stabile collaborazione con Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, ISMEA, Regioni, Enti ed Associazioni di categoria.  Durante l’edizione 2017 hanno preso parte al Salone nazionale dell’agriturismo circa 100 buyers da tutto il mondo. Si sono svolti nei padiglioni di Arezzo Fiere oltre 2.500 gli appuntamenti che preannunciano un consolidamento dell’agriturismo italiano nei gusti dei turisti di tutti i continenti anche per le prossime stagioni.

 

Attività Culturali e Promozionali: Gloria Bastieri – Tel +39 0575 936261 – e-mail: gloria.bastieri@arezzofiere.it

Ufficio Stampa: Alessandro Maurilli –  a.maurilli@almapress.net – Cell  3207668222

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here