Aeroporto di Cagliari: dal 9 al 18 agosto previsti circa 200 mila passeggeri

0
243

All’Aeroporto di Cagliari dal 9 al 18 agosto 2019 sono previsti circa 200 mila passeggeri tra arrivi e partenze.

 

.

Il confronto anno su anno del traffico previsto nei giorni a cavallo di Ferragosto mette in risalto la significativa crescita dei posti offerti: nel 2019 sono 257.703 contro i 226.149 del 2018. Aumentano anche i movimenti degli aeromobili: 1.492 quelli previsti quest’anno rispetto ai 1.322 dello scorso.

Si conferma quindi il trend di crescita del ‘Mario Mameli’ che ha chiuso luglio alla quota record di 586.762 passeggeri (sempre arrivi più partenze), pari a un +8,2% di incremento sui numeri dello stesso mese nel 2018. Il contributo più evidente alla crescita arriva dai voli internazionali che hanno trasportato complessivamente 203.228 passeggeri (+19,2%). Segno positivo anche per il traffico sulle rotte nazionali che hanno visto transitare a Cagliari 383.534 viaggiatori (+3,2%).

Alberto Scanu, amministratore delegato SOGAER, società di gestione del ‘Mario Mameli’, ha così commentato la performance dell’aeroporto cagliaritano: “Il dato più incoraggiante dei primi 7 mesi dell’anno è senza dubbio l’incremento dei passeggeri trasportati sulle rotte internazionali: +31,5% rispetto al 2018, per un totale di 737.639 unità. Da gennaio a luglio 2019 crescono anche i passeggeri sui voli nazionali (1.863.101 totali, +1,9%); in evidenza l’aumento complessivo dei movimenti degli aeromobili che salgono del 11,6%”.

L’estate più ricca di sempre nella storia del nostro scalo, con 22 Paesi collegati, 80 destinazioni totali (di cui 60 internazionali) e ben 14 i nuovi collegamenti di linea (11 dei quali internazionali), ci sta dando ottimi riscontri”, ha proseguito Scanu.

“Siamo connessi con i principali hub europei e nazionali da un numero maggiore di voli e di compagnie rispetto al passato. La scelta per i nostri passeggeri non è mai stata così ampia, anche perché su diverse rotte nazionali ed europee ora operano almeno due vettori, cosa che favorisce la concorrenza e incrementa i vantaggi per l’utenza. Il nostro aeroporto fa da base a tre vettori, di cui due low cost a rapidissima crescita: Cagliari oggi è più vicina che mai al resto d’Europa e a tutto il mondo”, ha concluso Scanu.

SOGAER, che gestisce l’Aeroporto di Cagliari dal 1992, si impegna quotidianamente per garantire servizi aeroportuali ai massimi livelli di qualità e sicurezza, progettare la crescita delle strutture e degli impianti aeroportuali e incentivare lo sviluppo delle attività economiche sia interne allo scalo che del territorio. Dopo aver ottenuto nel 2007 la gestione totale dell’aeroporto cagliaritano per 40 anni, SOGAER si è assicurata nel 2012 il benestare dell’ENAC per il contratto di programma. Dal 2016 SOGAER partecipa all’‘Airport Carbon Accreditation’, programma indipendente e volontario che punta alla progressiva riduzione delle emissioni di CO2 in ambito aeroportuale. Il management aziendale è correntemente impegnato nell’ampliamento del network di voli e nella realizzazione di importanti opere infrastrutturali che miglioreranno sensibilmente il comfort e l’efficienza dello scalo.

L’Aeroporto ‘Mario Mameli’ di Cagliari-Elmas è la più importante aerostazione della Sardegna sia per volumi di traffico che per dimensioni. Nel 2018 il traffico passeggeri è stato pari a 4.355.351 unità, mentre quello aeromobili ha raggiunto quota 31.371 movimenti. Attualmente Cagliari è collegata con voli diretti di linea alle principali destinazioni europee e nazionali.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here