A Natale regala un sogno

0
230

 

L’associazione Dreamcatchers, cacciatori di sogni, è una onlus che ha come obiettivo quello di aiutare bambini e ragazzi affetti da gravi patologie a esaudire i loro sogni di viaggio, mai realizzati a causa delle loro precarie condizione di salute. La Onlus permette così a un ragazzo meno fortunato di vedere il mondo, alleggerendo in qualche modo il suo percorso di vita. Dreamcatchers cattura i sogni di ragazzi speciali che lottano contro gravi malattie e li trasforma in una splendida realtà.

Prende il nome dall’acchiappasogni, un talismano legato ai nativi americani e costituito da un cerchio in legno flessibile che raffigura il ciclo della vita dell’universo. Veniva appeso sulle culle dei bambini. Una rete formata da perline serviva a trattenere i sogni belli e positivi e un cerchio centrale più piccolo invece risucchiava quelli negativi.

Dreamcatchers realizza SOLO ciò che i ragazzi desiderano.  In funzione delle disponibilità,  cerca voli, alberghi, trasfert ecc. Se un ragazzo desidera visitare l’Australia l’associazione, ha come unico obiettivo, quello che il ragazzo visiti l’Australia.

Pur avendo subito un rallentamento a causa della pandemia e dei conseguenti lockdown, Dreamcatchers è riuscita a realizzare i desideri di alcuni ragazzi. 

Ove è stato possibile è stata organizzata la partenza e nei casi più delicati è stato realizzato un sogno “a domicilio”. Purtroppo molti dei ragazzi sono fragili o addirittura terminali e pertanto non sempre la malattia permette degli spostamenti.

In altri casi le patologie non permettono l’inoculazione del vaccino e, di conseguenza, l’emissione del green pass necessario per viaggiare.

 

A Natale dona un “cuore”

 

Ogni anno la Dreamcatchers, a Natale, fa dipingere dei taccuini di viaggio da un noto artista milanese, Gregorio Mancino. Ogni cuore, raffigurato sulla copertina, è diverso perché dipinti a mano ad uno a uno dall’artista, questa è la sua particolarità.

Il ricavato permette di realizzare i viaggi sogno  o, dove non è possibile per la gravità della malattia, sogni alternativi.

Se qualcuno  volesse trasformare i propri regali di Natale in sorrisi e desiderasse farlo con un taccuino della Dreamcatchers può compilare il form presente sul sito istituzionale: www.dream-catchers.it.

 

 

I SOGNI REALIZZATI

 

 

Francesco Forti e un sogno chiamato Ferrari

Francesco ha realizzato uno dei sogni della sua vita: salire a bordo della mitica “rossa”. Affetto da una grave malattia motoria, fin da piccolo ha una grande passione: quella per i motori, soprattutto quelli potenti, quelli che producono adrenalina già quando giri la chiave d’accensione. Il rombo inconfondibile della Ferrari, che lui definisce “sound”, è la colonna sonora del suo sogno. E Francesco è finalmente riuscito a rendere reale ciò che pensava essere solo un desiderio irraggiungibile. Ma, come abbiamo detto a Francesco, i sogni spesso e quando meno te lo aspetti si avverano. Bisogna volerlo fortemente. “Che prestazioni”, ci ha detto, “un vero gioiello: un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi, da 0 a 200 km/h in 10,8 secondi evelocità massima di 320 km/h.

Un’esperienza indimenticabile, unica… ancora stento a crederci”.
Nei giorni di permanenza a Maranello ha visitato anche il Museo Ferrari che si trova a 300 metri dagli stabilimenti della Casa del Cavallino Rampante. La visita al museo è stata un vero tuffo nel passato e ha permesso a Francesco di ripercorrere anni di storia della “rossa” più famosa del mondo in un’atmosfera magica che coniuga presente e passato. Emozionante anche la visita alla casa-museo Enzo Ferrari di Modena, un tributo al grande Enzo Ferrari, fondatore della Casa automobilistica. Francesco ha chiuso la sua parentesi modenese facendo tappa alla Motor Gallery, la fiera dedicata alle auto storiche che si è tenuta presso Modena Fiere. Siamo felici e orgogliosi di aver regalato a Francesco un fine settimana denso di emozioni.

 

Mattia Merzi, un sogno dentro casa

Come dicevamo, alcune volte non è proprio possibile catturare il “sogno di viaggio” perché alcune terapie impediscono di stare lontano da casa. Ecco allora che il sogno la Dreamcatchers lo porta a domicilio. È stato il caso di Mattia Merzi, un ragazzino di 17 anni di Trento che per oltre 4 anni ha convissuto con una rara malattia per cui ha dovuto sottoporsi a cure invasive, difficili da gestire lontano da casa o dall’ospedale.

Mattia ha lottato tanto, è stato un vero guerriero e sino alla fine ha continuato a sorridere alla vita, quella vita che è stata tanto ingiusta. Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere il bellissimo sorriso di Mattia e abbiamo realizzato il suo grande desiderio, quello di avere una maglia firmata dal suo idolo Zlatan Ibrahimovic il calciatore svedese, attaccante del Milan, il cappello del Milan, un pallone firmato da tutti i giocatori del Milan, uno scaldacollo, i guanti e l’immancabile taccuino personalizzato da Gregorio Mancino. Siamo onorati di aver ricevuto il sorriso di Mattia e orgogliosi di aver conosciuto una famiglia coraggiosa e piena d’amore che oggi vive il dramma di non poter rivedere il dolce sorriso di Mattia.

 

Marco Visconti e il sogno su due ruote

Marco Visconti è un ragazzo di 19 anni che in passato ha avuto gravi problemi oncologici. Da sempre Marco sognava di salire a bordo di una potente motocicletta. Dreamcatchers ha contattato Osvaldo Verri, da oltre vent’anni autore della trasmissione di Italia Uno “Le Iene” e regista TV Mediaset di eventi sportivi soprattutto legati al mondo dei motori. Dal 1994 al 2005 regista per redazione sport e motori di Mediaset, Formula Uno, Motomondiale e trasmissionidisettore. Insomma un uomo poliedrico,pieno di iniziativa, e che veramente poteva regalare una giornata strepitosa a Marco.

L’11 giugno 2021, il sogno di Marco si è avverato. Dopo una visita alla fabbrica Yamaha a Gerno di Lesmo, per ammirare le moto sino a quel momento viste solo in TV, è salito a bordo di una Yamaha modello Niken gentilmente concessa in uso dalla prestigiosa casa motociclistica giapponese e ha viaggiato verso nord: il lago di Pusiano, Canzo, Asso per scollinare verso Bellagio e raggiungere Pescallo, un piccolo paradiso poco conosciuto. Una giornata all’insegna della libertà. Marco è proprio la dimostrazione che la malattia non deve essere un ostacolo nemmeno quando alcune esperienze possono sembrare impossibili, irraggiungibili, impraticabili.

 

Simone Sapora, una grande passione la Juve

Simone è un ragazzo di 19 anni affetto da distrofia muscolare di Duchenne che lo costringe da anni su una sedia a rotelle. Simone è uno studente del liceo Artistico “O. Metelli” di Terni con tante passioni e una in particolare, quella della saga di Star Wars. Questo è il motivo per cui ha scelto di frequentare l’indirizzo Audiovisivo e Multimediale. Simone è allegro, solare ha un ottimo rapporto con i suoi compagni e ama lo studio. Ha un carattere forte e anche se la sua patologia è caratterizzata da atrofia e debolezza muscolare, ciò non gli ha mai impedito di partecipare a tutti i viaggi organizzati dalla scuola. Simone ha un’altra passione: il calcio e la Juve è la sua squadra del cuore. Simone ci ha chiesto di andare a Torino per visitare la Mole Antonelliana, il Museo del Cinema, il Museo Egizio e soprattutto l’Allianz Stadium della Juventus.

Quest’anno la sua patologia non l’ha reso possibile ma nell’attesa della partenza gli abbiamo portato a Terni un pallone firmato da tutta la squadra della Juve e una maglietta dedicata e autografata da Ronaldo

Ricardo Coman e il magico mondo di Harry Potter

Ricardo era un ragazzo sedicenne che viveva in un paesino della bergamasca con la mamma Aftina, il papà Vasile, un fratellino di nome Raul e Roky, un simpatico carlino. Nella casa di Ricardo abbiamo respirato aria d’amore. Tutto era tranquillo, sereno, e il sorriso non mancava mai sui volti dei suoi abitanti. La dolcezza e l’educazione di Ricardo hanno catturato immediatamente l’attenzione e scaldato i cuori di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. Per anni Ricardo ha lottato contro una gravissima malattia. Sono stati anni duri, di grande sofferenza, e il desiderio di Ricardo era quello di visitare Londra e gli Warner Bros Studios dove sono state realizzate molte delle indimenticabili scene della saga del maghetto Harry Potter.

La Dreamcatchers aveva organizzato tutto: la visita agli studi della Warner Bros per rivivere l’emozione del magico mondo di Hogwarts, una visita alla stazione di King’s Cross, dove c’è il binario su cui si fermava l’Espresso che portava gli esordienti maghetti a Hogwarts, il rettilario del London Zoo. Ricardo si è aggravato e dunque abbiamo sospeso il viaggio ma volevamo che lui vivesse, se pur virtualmente, il suo sogno. Gli abbiamo così acquistato un altro oggetto da lui tanto desiderato, un computer, con esso ha potuto visitare la Warner Bros. Pochi giorni dopo Ricardo si è spento ma noi non dimenticheremo mai le sue lacrime all’apertura del suo computer.

Andrea Marelli, alla scoperta della Grecia

Andrea è un ragazzo che dall’età di 14 anni convive e lotta con una grave patologia oncologica. Tanti gli interventi chirurgici, l’ultimo due giorni dopo il suo rientro dalla Grecia. Eppure il sorriso non lo perde mai. Ha un bellissimo carattere forte, determinato, combattivo e soprattutto curioso. Ama viaggiare e conoscere posti nuovi e, in particolare, ha sempre avuto una grande passione per la Grecia e per la sua antichissima civiltà. Desiderava da sempre conoscere la grande rivale di Atene, Sparta, quella che sfidò il grande Impero Persiano.

Dunque la Dreamcatchers non poteva che farlo volare verso la Grecia.

Andrea ed Emanuela attraverso la Dreamcatchers hanno coronato il sogno di visitare Atene. Sono partiti il 15 ottobre e sono rientrati il 18 ottobre 2021.

Veronica e le principesse alate

I sogni son desideri
Chiusi in fondo al cuor
Nel sonno ci sembran veri
E tutto ci parla d’amor
Se credi chissà che un giorno non giunga la felicità
Non disperare nel presente ma credi fermamente
E il tuo sogno si avvererà

Chi non ricorda la canzone cantata da Cenerentola nel film di Walt Disney “I sogni son desideri”? Sono passati oltre 50 anni dall’uscita di questo testo ma la canzone è tra le più ricordate ed è sempre di grande attualità. E anche per Veronica bella, dolce e romantica ragazza presto si realizzerà il suo: Parigi e soprattutto Disneyland Paris per conoscere Trilli la fata alata e la sua principessa preferita, Elsa. In attesa della partenza (aprile 2022), data da lei scelta, per il termine dei lavori a DisnelayParis del castello di ghiaccio, Veronica realizza un altro sogno una giornata in compagnia di Gregorio Mancino. Veronica ama immensamente l’arte ed in particolare la pittura dunque non potevamo non fare incontrare una nostra dreamcatchers con il pittore dei cuori.

 

I prossimi viaggi

Sono in partenza Sarah Depetris il 10 dicembre 2021 che ha chiesto di visitare Venezia

 

e Irene Schiavi che il 25 febbraio 2022 partirà per la Lapponia alla scoperta della casa di Babbo Natale e l’aurora boreale.

 

 

 

 

 

 

 

Il Consiglio Direttivo dell’associazione Dreamcatchers

È composto da  Isabella Brega, Claudio Pina, Anna Maria Terzi, Maurizio Fabbro, Erika Corazza, Virginia Turano.

Anna Maria Terzi: Giornalista pubblicista freelance e fotoreporter. Ha collaborato per Partiamo (editrice Universo). Per diversi anni con il bimestrale Weekend In. Collabora con il portale “Il viaggiatore magazine”. All’interno dell’associazione riveste il ruolo di consigliere. Si occupa degli eventi e dei rapporti con i bambini e ragazzi destinatari del viaggio.

Maurizio Fabbro: Travel photographer. All’interno dell’associazione riveste il ruolo di consigliere.

Isabella Brega: Giornalista professionista, capo redattore centrale rivista e sito del Touring Club Italiano, Direzione magazine e rapporti con i Media, è autrice di libri. All’interno dell’associazione riveste il ruolo di vicepresidente.

Virginia Turano: Consulente del lavoro. All’interno dell’associazione riveste il ruolo di tesoriere.

Erika Corazza: Logopedista ma soprattutto mamma del nostro Jacopo, ispiratore dell’associazione. All’interno della Onlus riveste il ruolo di consigliere. Si occupa degli eventi e dei rapporti con i bambini e ragazzi destinatari del viaggio sogno. All’interno dell’associazione riveste il ruolo di consigliere.

Claudio Pina: Giornalista professionista, consulente editoriale per Mondo in Tasca, per Fizz ADV Radio Productions e per Simonelli Editore. Corrispondente per il Reader’s Digest International Editions. E’ stato direttore responsabile di periodici nazionali e internazionali a larga diffusione e di collane di libri illustrati. Autore di guide per Fabbri, Mondadori, Domus, TCI e di libri di narrativa umoristica. Specializzato in fotoreportage e interviste, lifestyle, letteratura di viaggio in Europa, Usa, India, Oltremare francese, Nordafrica. Fa parte del direttivo GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). All’interno dell’associazione riveste il ruolo di Presidente..

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here